domenica 16 agosto 2009

Ultimate Camping 2.0




Un lago meraviglioso circondato da boschi e radure, in mezzo alle vette dei Sibillini. Pochi pescatori taciturni e una famigliola che prende il sole. Unici rumori: il vento che increspa appena la superficie dell'acqua e chiacchiera gentilmente con i pini, mentre le ranocchiette osservano indolenti gli uccellini che giocano a rincorrersi.

Ho reso l'idea della pace irreale che regnava nel luogo scelto come campo base? Ecco. Distrutta dall'arrivo di una chiassosissima mandria composta da quattro bipedi ed un quadrupede, i quali con tutto il posto che c'era hanno scelto di piazzarsi esattamente di fianco alla nostra umile tenda. L'aria è stata immediatamente ed irreparabilmente lacerata dalle grida con cui si passavano le istruzioni per il montaggio di un accampamento bastevole per 12 scout o 24 profughi aquilani, con tanto di tende, amache, tavolini, doccia, forno, barbecue, tabellone per le freccette ed un fastidiosissimo generatore per la corrente elettrica con cui alimentare luci e computer.


Il tutto inframmezzato da ordini perentori per il povero quadrupede, reo di fare il suo dovere di cane (ossia girovagare intorno, annusando e pisciando su qualsiasi cosa animata o inanimata nel suo percorso): "Leooooo, Leooooo, dove sei, vieni subito qui, non andare lì, Leooooooooooooooo..." Cazzarola, non è un peluche, è un cane (anche se taglia pentigana): se c'hai sta vena sadica che te lo fa portare in mezzo alla natura solo per fargliela annusare da lontano almeno tienilo legato invece di sgolarti e rompere gli zebedei a noi!!

Assai insolitamente per la mia natura pacifica et tollerante m'incazzo, ma cerco di mantenermi calma e vado a fare yogatanning sulla riva del lago, reprimendo la voglia di affogare i padroni del povero Leo. Arriva la sera: noi addentiamo 2 panini mentre osserviamo il tramonto scolorare sull'acqua del lago; loro sfoderano il loro migliore repertorio di mp3 a discreto volume mentre con un lanciafiamme accendono arditamente il barbecue proprio in mezzo alla pineta.


Notte: noi rannicchiati nei nostri plaid ed illuminati da una candela (alla citronella, dato che la zanzara non va mai in ferie), a contare stelle cadenti ed osservare le luci riflesse degli altri campeggiatori sulla riva del lago; loro, in un tripudio di fari che manco San Siro, staccano finalmente la musica e ci chiamano amichevoli per chiederci se vogliamo vedere un film. "Se volevo vedè un film restavo a casa" - sto per sibilare, ma Silent mi previene e declina cortesementae cortesementis.

Sconfitti ci rifugiamo dentro la tenda, ci infiliamo nei sacchi a pelo e chiudiamo gli occhietti stanchi, pregustando almeno un precoce caffè con cui salutare l'alba silenziosa sul lago. In quel momento, si ode uno scoppio di rumori terrificanti sovrastati da urlo disumano: questa è Spartaaaaaaa...

Ma vaffanculo!

7 commenti:

lellavagabonda ha detto...

Dopo prendono a fuoco le pinete....!

maddeche ha detto...

hai tutta la mia solidarietà

mia e di Jason

Sergio ha detto...

Esiste in commercio una diavoleria elettronica che provoca interferenze ai cellulari. In questi casi sembra d'obbligo portarselo dietro e sfoggiare una stupenda telefonata dopo che loro invano per tutta la giornata non sono riusciti a comunicare. Perfida vendetta.

Sergio ha detto...

trovato:
http://www.cellularietelefoni.com/2009/08/gsm-jammer-oscurare-cellulari/

Marco® ha detto...

.....io non c'ho capito molto....
ma chi è che l'avrebbe fatta sta campeggiata un po sfigata??? E quando?

Serola ha detto...

@ lella: ho temuto davvero...

@ maddechè: grazie, la prossima volta te lo chiedo in prestito, sarà una lotta epica: Jason contro i 300!

@ sergio: magari si fossero limitati a parlare al cellulare! Molto meglio usare Jason. Anche se l'aggeggio di cui parli potrebbe essere simpaticamente usato in mille occasioni (tipo in treno, quando tu e il resto del vagone non volete sentire cos'ha fatto il fidanzato della pimpi o come stanno andando le stock option in borsa). Lo chiederò a Babbo Natale!

@ Marco®: ahhhh dopo anni di dubbi ora finalmente si vede che sei davvero il fratello di lento&macchinoso, la genetica non mente ;) Skerz!!! Eravamo io e Silent, la settimana scorsa. Se hai un paio di giorni liberi la prossima, noi pensavamo di tornarci, facce sapè!

Ovviamente l'invito è esteso ed estensibile.Ciaoo
Sere

Daniele S ha detto...

C'è di peggio....potevo esserci pure io: che notoriamente sto fermo solo se sono la lumicino delle energie.
O mentre, simil Fantozzi+Filini tentavo l'inusuale (per me) rito del montaggio di una tenda in notturna .... con urla conseguenti.